Story

ANNO 1966 Anzani Gianmario espletando lavoro di rappresentante nel mercato dell’Ottica, decide di frequentare il corso serale per conseguire diploma di ottico per meglio svolgere l’attività di lavoro. ANNO 1969/70 data del rilascio dell’attestato dalla Scuola Galileo Galilei di Milano, acquista il negozio di un cliente in Mariano Comense per svolgere e continuare l’attività commerciale di ottica-foto-radio e TV già avviata da anni.

Solo un anno dopo 1971, condividendo con altri colleghi la necessità di specializzarsi nella professione dell’Optometria, elimina completamente le merceologie foto e tv per improntare il negozio nella nuova disciplina dedicandosi esclusivamente alla visione. Gli anni 70 impegnano Anzani nello studio dell’Optometria come scienza della visione comportamentale, entra a fare parte della S.O.E. Società D’Optometria D’Europa, partecipa a molteplici seminari con docenti internazionali e frequenta il primo corso in Italia di Optometria studiando materie a livello universitario (anatomia, biologia, neurologia, patologia oculare, chimica, farmacologia, psicologia della visione ecc.) Consegue il diploma di perfezionamento professionale (n° 6 in Italia) nel 1973 presentando una tesi sul Keratocono relatore Dr. Costantino Bianchi. Assiduo frequentatore dell’Associazione di categoria Federottica, si rende partecipe della vita sindacale e delle problematiche inerenti al riconoscimento della professione la quale stenta ad occupare il ruolo specifico che gli compete mentre in altri Stati d’Europa è già consolidato.

1976 gli viene attribuito il Premio Federottica “ per essersi particolarmente distinto nella promozione sociale e culturale dell’Optometria”. Nel marzo 1977 assume la Presidenza dell’associazione provinciale Assopto Como e con un consiglio direttivo composto da colleghi ben motivati vengono realizzate molteplici iniziative sia dirette ad elevare la professionalità degli Ottici Lariani sia promuovere depistage visivi per prevenire ed individuare carenze dell’efficienza visiva. Depistage a Como con una roulotte attrezzata, 1073 persone sottoposte a test (giornale La Provincia 26 maggio 1977). Seguono altri eventi che vedono Anzani ad assumere l’incarico di Vice presidente dell’Assopto Lombardia, realizzare per primo a Como il “Mese della Vista” in seguito adottato come evento nazionale nel mese di Ottobre, relatore di conferenze a tema visione (Le Stelline a Milano), depistage visivi nelle scuole dell’obbligo, fino ad assumere la docenza del corso di Optometria al CAPAC di Milano (1977/80).

Segue un decennio molto intenso di vita sindacale frammentato da molteplici episodi di aggiornamenti professionali che, associati ad un continuo impegno ad arricchire di strumenti innovativi e moderni il laboratorio e lo studio di refrazione per una prestazione di alto livello alla clientela, porta l’Ottica Anzani ad essere leader in una zona d’utenza che spazia ben oltre il marianese. Dopo l’esperienza di un’apertura di punto vendita ad Inverigo, abbandonata dopo solo pochi anni, viene acquistato un negozio storico a Como. L’Ottica Vittani che si rivela una carta vincente anche per l’impegno del figlio Paolo e della moglie Sandra.

Siamo negli anni novanta e il gruppo Anzani prima S.n.c. diventa S.r.l. Anzani Group con l’acquisizione di altri punti vendita. L’Ottico per Tutti nel centro commerciale “Il Gigante” a Vertemate, l’Ottica Garcea in Porta Torre a Como, ed il negozio di Seregno in Via Garibaldi, sono il frutto di un lavoro costantemente improntato su un servizio professionale di alto livello ed una gestione commerciale molto attenta di tutti gli Anzani (quattro più il personale addetto). L’ultimo botto il negozio di Via Vittorio Emanuele a Como, la via per elezione dello shopping cittadino, inaugurato nel mese di Novembre 2011.